Negli ultimi anni la produzione videoludica ha raggiunto una elevata qualità formale. Il fenomeno videogioco si è imposto come fenomeno di massa all’interno del panorama dell’entertainment. La popolarità e l’enorme diffusione ha contribuito alla ricerca delle origini della materia.

La storia del linguaggio cinematografico ha molto in comune con quella del linguaggio videoludico. La sua evoluzione verso la “intermedialità”, intreccia inevitabilmente la storia del videogioco con quella del cinema.

I videogiochi, veicolo capace di creare storie e personaggi che entrano a far parte dell’immaginario collettivo, sono stati al centro dell’incontro-aperitivo con Andrea Dresseno, responsabile dell’archivio Videoludico di Bologna. Con l’obiettivo di analizzare questo particolare strumento di narrazione nei suoi aspetti iconografici, narrativi, didattici e sociologici, l’incontro è stato lo spunto per confrontare film tratti da videogiochi e videogiochi ispirati a pellicole di successo e analizzare come molti game designer, alla ricerca del cine-realismo nel mondo del gaming, abbiano contribuito enormemente alla trasposizione del linguaggio cinematografico nel mondo dei videogiochi.